My Alcon | Language

This page is available in English....

Select other country
Elderly person during eye drops

Preserva la tua vista: ecco 7 utili consigli per la salute dei tuoi occhi

5 minuti

La vista è un dono prezioso e ha bisogno di essere salvaguardato, ecco perché la prevenzione è spesso la migliore alleata per evitare che sopraggiungano disturbi o vere e proprie malattie.

 

La strategia preventiva si rivela utile sin dai primi anni di vita, con controlli consigliati fin da bambini per poi arrivare alle più comuni visite oculistiche periodiche che si programmano nel corso dell’avanzare dell’età ed in particolare dopo i 50 anni, quando presbiopia e cataratta potrebbero iniziare a causare i primi problemi e disagi.

 

Le buone abitudini restano comunque le prime alleate per il benessere dei nostri occhi, vere e proprie regole d’oro che possiamo seguire per garantire ai nostri occhi il benessere e la bellezza che meritano.

1. Occhiali da sole: alleati quasi indispensabili

 

Ormai tutti sono consapevoli dei danni causati dai raggi solari sulla pelle e sempre di più persone scelgono di proteggere la pelle dal sole con prodotti dal più opportuno fattore protettivo. Ma il sole non agisce in modo deleterio solo sulla pelle; anche gli occhi vengono colpiti e potenzialmente danneggiati dai suoi raggi.

 

La regola d’oro è quella di ricordarsi di indossare sempre gli occhiali da sole. Tra l’altro, questa semplice abitudine preserverà anche il tuo contorno occhi dalla comparsa di rughe precoci. E’ tuttavia fondamentale che gli occhiali da sole posseggano lenti di qualità certificata e ricordando ancora una volta che la prevenzione non ha età, è importante che vengano utilizzati anche dai bambini.

2. Computer: manteniamo le opportune distanze

 

Ormai in tutti i luoghi di lavoro, le postazioni sono state adattate alle normative vigenti per la sicurezza e per la tutela della salute. Ciò comporta una giusta distanza dello schermo dagli occhi, un’adeguata altezza della scrivania e della sedia e l’adozione di luci ottimali per poter lavorare senza affaticare la vista. Sono numerosissimi, invece, i lavoratori autonomi che non hanno questo tipo di attenzioni o che semplicemente si dimenticano di seguire alcune regole fondamentali. Molto spesso basterebbe semplicemente posizionare il monitor alla giusta distanza, senza dimenticare di dotarsi di una scrivania e di una sedia specifica per ufficio. Le posizioni di lavoro più improbabili, seduti sul letto o sul divano con il computer a distanza ravvicinata, sono purtroppo molto comuni ma decisamente da evitare, così come lavorare al buio oppure sotto una luce accecante. Infine, molto importante anche per evitare fastidiosi mal di testa, è necessario distogliere periodicamente lo sguardo dal monitor, ogni 30 minuti ad esempio, e guardare un punto lontano verso l’orizzonte.

3. Controlli periodici

 

Spesso si tende a sottovalutare un episodio di temporaneo calo della vista e si rimanda l’eventuale visita dallo specialista. È assolutamente sbagliato cedere alla pigrizia e bisogna dedicare tempo prezioso alla salute e al benessere degli occhi. A volte anche solo un paio di lenti possono cambiare moltissimo la qualità della vita, eliminando ad esempio fastidiosi mal di testa, stanchezza e calo della lucidità.

 

Quindi, sì ai controlli periodici dall’oculista, anche in assenza di disturbi specifici e a lenti adatte e non improvvisate. Anche la presbiopia, ad esempio, dovrebbe essere corretta usando lenti messe a punto per ciascuno specifico paziente.

4. Evitare il “fai da te”

 

Un’infezione agli occhi non trattata adeguatamente può portare serie problematiche, fino all’irreparabile perdita della vista. Per questo motivo, è cruciale rivolgersi allo specialista nel momento in cui si avvertano disturbi o inusuali fastidi a carico degli occhi. Problemi alla vista, occhi rossi e che lacrimano, secrezione, prurito, bruciore, sensazione di avere un velo davanti agli occhi non vanno sottovalutati.

 

Anche una semplice congiuntivite batterica o virale necessita, infatti, di essere trattata con medicinali adeguati e specifici, tassativamente prescritti dal medico oculista. Sono ancora molti, purtroppo, coloro che si affidano a colliri da banco a base di antistaminici o di cortisone senza essersi sottoposti a visita specialistica.

5. Niente fumo ed eccesso di alcol

 

Per mantenere gli occhi sani e una vista perfetta, è importante saper dire no a sigarette e consumo esagerato di alcolici, soprattutto se di alta gradazione alcolica.

6. L’importanza di una corretta alimentazione

 

Ciò che mangiamo contribuisce a determinare anche il nostro stato di salute e di benessere emotivo. Nutrirsi bene e in modo bilanciato, infatti, può mutare favorevolmente anche alcune predisposizioni individuali nei confronti di certe malattie. Pensiamo, per esempio, alla riduzione del rischio cardiovascolare ottenuta attraverso la dieta.

 

Anche gli occhi beneficiano di un’alimentazione salutare e ben calibrata. In particolar modo, ricca di vitamine, minerali e antiossidanti. La vitamina C, ad esempio, è un potente antiossidante e antinfiammatorio naturale; il suo ruolo è addirittura protettivo nei confronti del nervo ottico. La troviamo principalmente nella verdura e nella frutta fresca e i cibi che ne contengono di più sono: fragole, kiwi, agrumi, frutti di bosco, pomodori, rucola, peperoni, broccoli e prezzemolo. Si tratta di una vitamina sensibile al calore, quindi è bene consumare questi alimenti freschi e crudi.

 

La vitamina E, invece, è la vitamina definita amica degli occhi. Questa vitamina è liposolubile, ovvero possiamo trovarla soltanto “legata” ad un grasso e meglio se si tratta di un grasso “buono”. Per fare il pieno di vitamina E si può puntare su olio extravergine d’oliva, germe di grano, semi oleosi e frutta secca a guscio.

 

Un accenno particolare lo meritano la vitamina A e la Pro-vitamina A (o betacarotene). Anch’essa liposolubile, ha una forte azione antiossidante. La troviamo nel fegato e nelle frattaglie, nei latticini, nelle uova, nel pesce, nei vegetali di colore giallo-arancio e a foglia verde scuro.

 

Luteina e Zeaxantina sono, invece, carotenoidi in grado di proteggere la salute della retina, rendendola più forte. Li assumiamo con verdura a foglia verde scuro e alcune spezie come la paprika.

 

Per la salute degli occhi si consiglia anche di fare attenzione ad un adeguato apporto di vitamina B2, contenuta in latticini, lievito, cereali integrali, vegetali a foglia verde, legumi e uova.

 

Un ruolo di primo piano, infine, è svolto dagli antociani. Queste preziose sostanze pigmentate proteggono la retina, migliorando la microcircolazione sanguigna. Li troviamo soprattutto nei frutti di bosco, in particolare in mirtilli e uva nera.

7. Attenzione al sovrappeso: manteniamoci in forma

 

Anche il peso ha a che fare con la salute degli occhi? Pare proprio di sì. Tra le regole d’oro per occhi sani e belli, rientra anche il controllo del peso attraverso la pratica regolare di attività fisica e una dieta equilibrata.

 

Controllare il peso permette infatti di prevenire patologie come diabete o ipertensione mentre l’attività fisica migliora la circolazione sanguigna e aiuta a controllare le patologie di tipo metabolico, a tutto vantaggio della nostra vista.

©2023 Alcon Inc. 12/2023 IT-SG-2400038

Articoli Correlati

  • Chirurgia della cataratta: tutto quello che devi sapere

    5 minuti
  • Chirurgia della cataratta: aspetti poco conosciuti di un intervento molto comune

    5 minuti

1. Strictly Necessary Cookies 2. Functional Cookies 3. Targeting Cookies 4. Performance Cookies. 5. Social Media Cookies

Close 1. Strictly Necessary Cookies Close 2. Functional Cookies Close 3. Targeting Cookies. Close 4. Performance Cookies. Close. 5. Social Media Cookies